Club Cinque Archi

Associazione di Promozione Sociale

I Maestri della Sopressa Veneta

La Gara della Sopressa

L'appuntamento annuale più importante,
da molti definito il campionato triveneto della categoria

Club Cinque Archi

Associazione di Promozione Sociale

I Maestri della Sopressa Veneta

La Gara della Sopressa

L'appuntamento annuale più importante,
da molti definito il campionato triveneto della categoria

La Gara della Sopressa

Nata quasi per scherzo dalle piccole schermaglie tra sei amici, la Gara della Sopressa è oggi uno degli appuntamenti più importanti del Veneto per quanto riguarda le tradizioni di un tempo.

Lo svolgimento della gara

La Gara della Sopressa è scandita da precisi passaggi previsti dal regolamento: le sopresse dei concorrenti, punzonate all'inizio della loro stagionatura, vengono presentate dai maestri in buste anonime contenenti a loro volta una busta sigillata recante il nome del proprietario. A ciascuna sopressa ed alla corrispondente busta viene quindi assegnato un numero. Successivamente un maestro salumiere si occupa di tagliarle a metà e di affettarle per la giuria. A questo scopo l'officiante ha a disposizione dieci affilatissimi coltelli, uno per ciascuna sopressa, più un undicesimo che utilizza esclusivamente per togliere il budello.

I membri della giuria, scelti ed invitati tra esperti gastronomi, docenti e ristoratori, per ciascuna sopressa esprimono il proprio voto in relazione a quattro caratteristiche: presenza, conservazione, profumo e gusto. I voti hanno pesi diversi nel giudizio complessivo ed il punteggio finale viene poi calcolato dalla commissione di gara tenendo conto anche delle eventuali penalità che possono derivare da peso e/o diametro medio superiori od inferiori al consentito.

I vincitori

Al termine della gara vengono decretati i vincitori dei vari premi, dalla sopressa dell'anno alla sopressa più profumata.

Alla premiazione prendono parte tutti gli invitati e le autorità che fino a quel momento hanno seguito le varie fasi della gara per mezzo di un impianto televisivo a circuito chiuso. La premiazione rimane però soprattutto un momento di festa per i primi classificati e per le loro famiglie che ne condividono la vittoria.

Gli immutati principi

Nonostante i tanti anni passati dalla prima edizione, sono rimasti invariati lo spirito di amicizia che è all'origine della gara. Ed è cresciuto invece lo spirito solidaristico che vede, attraverso una sottoscrizione a premi organizzata al termine del pranzo offerto dai Maestri, una raccolta fondi che viene destinata alle varie attività del Club.

L'iniziativa è patrocinata dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Padova, dalla Provincia di Venezia e dal Comune di Vigonza.