Club Cinque Archi

Associazione di Promozione Sociale

I Maestri della Sopressa Veneta

Il Premio Giornalistico

In memoria dell'amico Alfio Menegazzo
per sostenere le giovani promesse del giornalismo

Premio Giornalistico Alfio Menegazzo

Il Premio Giornalistico "Alfio Menegazzo" è stato fortemente desiderato ed istituito dai soci del Club Cinque Archi che, in collaborazione con l'Ordine dei Giornalisti del Veneto, hanno voluto mantenere viva la memoria dell'amico Alfio, giornalista di spicco de "Il Gazzettino" da sempre legato alla sua terra natìa della cui cronaca quotidiana si occupava. Ma Alfio era anche un compagno gioviale ed ottimista di innumerevoli serate. Con un piccolo gruppo di amici, fu fattivo artefice della prima edizione della nostra ormai tradizionale e rinomata "Gara della Sopressa".

Attraverso il premio giornalistico "Alfio Menegazzo" - il cui comitato promotore è presieduto da Franco Tacchetto - si vuole offrire un riconoscimento a giovani giornalisti che si siano distinti per pubblicazioni incentrate sulle radici contadine delle popolazioni rurali del Veneto, proponendo alla giuria lavori pubblicati ed incentrati sul tema caro al Club Cinque Archi “Le Genti Venete in Italia e all’Estero. Cultura, storia, tradizioni, gastronomia, architettura, ambiente e mestieri”.

La prima edizione, svoltasi nel 1994, è stata vinta da Lorenzo Tommasin (Corriere del Veneto) definito un giovane ma affermato interprete di antiche tradizioni, con l'articolo “Nel Cadore segreto dei flagellanti medievali”.

Motivo di grande orgoglio, a testimonianza della qualità dell'iniziativa, è il messaggio di apprezzamento che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha voluto inviare alla manifestazione negli ultimi anni per tramite del dott. Cascella, consigliere per la stampa e la comunicazione.

Il Premio è reso possibile grazie al patrocinio ed al contributo della Regione del Veneto, del Comune di Vigonza e del Comune di Mira. Gode inoltre del Patrocinio della Provincia di Padova e della Provincia di Venezia.

Tutte le informazioni sul premio sono dettagliatamente presentate sul sito www.premioalfiomenegazzo.it, realizzato e curato da Andrea Menegazzo, nipote di Alfio.