Club Cinque Archi

Associazione di Promozione Sociale

I Maestri della Sopressa Veneta

Il Club Cinque Archi sulla stampa ed in televisione

Quello che dicono di noi
le maggiori testate d'informazione

Serata di solidarietà per i bimbi di Chernobyl

Sabato al castello Da Peraga

Silvano Bressanin, Il Gazzettino di mercoledì 1 settembre 2004


VIGONZA-STRA. Cominciati in sordina alcuni anni fa, per iniziativa di associazioni volontarie in Bielorussia e in Italia, i viaggi curativi dei bambini, minati nella salute dalla nube radioattiva, hanno, ad un certo punto, assunto dimensioni di massa e l’Italia, partita più tardi di altre nazioni europee, in breve tempo è diventato il primo paese nell’ospitare questi bambini. Dal 2000 circa, però questi splendidi esempi di solidarietà sono calati di numero. Ma, fortunatamente, grazie anche alla spinta di tanta gente ammirevole, si sta manifestando un’inversione, positiva naturalmente, di tendenza. Anche la Riviera (il Gazzettino ha raccontato nei giorni scorsi una bella iniziativa del gruppo Gomel 98 Progetto Chernobyl) sta facendo la sua parte. E sabato per raccogliere fondi il Comune di Vigonza-assessorato alla famiglia e il Club Cinque Archi hanno promosso una serata di solidarietà alla quale parteciperanno cittadini di Vigonza e dei paesi limitrofi e della della Riviera. Avrà luogo nel Castello Dei Da Peraga a Vigonza. «Fino all’anno scorso Chernobyl era per noi», sottolineano il sindaco Antonino Stivanello e il presidente del Club Franco Tacchetto, «soltanto un luogo lontano, dove, oltre venti anni fa, era avvenuto qualche cosa di terribile. Dopo aver scoperto quel movimento di solidarietà che gravita attorno a questo toponimo, abbiamo deciso di organizzare nuovamente una serata per offrire il nostro contributo teso a rendere più accettabili le aspettative di vita dei bambini provenienti da quei luoghi». Questo il programma alle 19.30 gli ospiti saranno accolti da un maxi buffet allestito dal club. Alle 20.15 ci sarà il saluto del sindaco Stivanello e di Franco Tacchetto. Subito dopo entrerà in scena il mago Frank Cadillac. Brillante illusionista e animatore di fama nazionale ed europea. Alle 21.30 il “clou” con l’estrazione dei biglietti della “Sottoscrizione Chernobyl”.

Questo articolo è © Il Gazzettino

Torna all'indice della rassegna stampa